Diritto e diritti nelle «tre società» di Rosmini

Michele Dossi - Francesco Ghia (eds.), Brescia 2014, pp. 224

Il presente volume raccoglie contributi che, se pure da prospettive diverse, intendono tutti approfondire come si sviuppi, nel pensiero di Antonio Rosmini, il rapporto tra il diritto nella sua essenza universale e i singoli diritti individuati e specifici. 

Il punto di riferimento costante delle riflessioni qui condotte è la Filosofia del Diritto, pubblicata da Rosmini negli anni 1841-1843: in essa il Roveretano opera un significativo ripensamento dell'Essenza del diritto e delle sue applicazioni nei diversi ambiti della vita umana, in un dialogo serrato con le tradizioni filosofico-giuridiche del passato e col le correnti di pensiero della sua epoca, in particolare con l'utilitarismo e con l'idealismo tedesco. 

Si tratta del volume più recente, completo e aggiornato che riguarda la Filosofia del Diritto di Rosmini con la sua peculiare articolazione nelle tre società: la società domestica, la società civile e la società teocratica.

 

Contributi di F. Traniello, F. Coccopalmerio, M. Noicoletti, A. Nicolussi, M. Krienke, N. Ricci, S. Muscolino, F. Conigliaro, C. Fantappiè e A. Peratoner.
 
ISBN: 978-88-372-2661-9