Presentazione del libro: Paolo VI. Il papa del Moderno

Venerdì 2 ottobre 2015, Sala degli Specchi, Casa Natale di Rosmini, Corso Rosmini 28, ROVERETO

Il 2 ottobre verrà presentato nella Sala degli Specchi il nuovo libro di Fulvio De Giorgi, Paolo VI. Il papa del moderno, Morcelliana, Brescia 2015.

Ne discuteranno Luigi Sandri (storico e vaticanista) e Don Vito Nardin (padre generale dei Rosminiani), coordina Paolo Marangon. Sarà presente l'autore Fulvio De Giorgi.

 
 
Il libro di Fulvio De Giorgi, Paolo VI. Il papa del Moderno (Morcelliana, Brescia 2015) ricostruisce il percorso di Giovanni Battista Montini dalla formazione bresciana nei primi decenni del Novecento agli anni romani come assistente della Fuci e nella segreteria di Stato accanto a Pio XI e Pio XII, dalla nomina ad arcivescovo di Milano all’elezione al soglio pontificio, dal compimento del Concilio Vaticano II agli anni tormentati della sua attuazione.
Con scavo documentario analitico e una scrittura chiara l’Autore mostra come nella biografia di Montini si rifranga, non senza conflitti e tensioni irrisolte, un cambiamento epocale della Chiesa stessa: la fuoriuscita dal sogno di un ritorno a un regime di cristianità e la necessità di porre in dialogo, grazie alla riforme conciliari, il mistero teologico della Chiesa con il Moderno. Una svolta che già Rosmini aveva intuito e anticipato nel suo tempo, influenzando carsicamente con l’eredità del suo pensiero non pochi precursori del Concilio, tra i quali lo stesso Montini.
Ma con Paolo VI tale cambiamento, pur con prudenza e talora con ritardi e resistenze, assume caratteri innovativi di lunga durata, al punto che non è improprio affermare che l’avvenire della Chiesa coincide con “il montinismo del futuro”. Anche perché, se con Giovanni Paolo II e Benedetto XVI il governo della Chiesa è passato nelle mani della “destra montiniana”, con papa Francesco è stato eletto alla cattedra di Pietro il maggior esponente della “sinistra montiniana”.