La dignità dell’uomo e il diritto

7 Maggio, Rovereto, Casa Rosmini

Lectio magistralis del prof. Kurt Seelmann (Università di Basilea)

La dignità dell’uomo e il diritto

La Lectio magistralis 2012 ha inteso indagare la nozione di “dignità dell’uomo”, al centro costantemente dei dibattiti filosofici, morali e giuridici riguardanti delicate questioni di bioetica, biopolitica e biodiritto. Come relatore è stato scelto il professor Seelmann, autorevole filosofo del diritto, i cui interessi coprono un ampio settore del sapere giuridico, dalla storia del diritto all’etica medica e al biodiritto, dall’analisi della nozione di giustizia alla disamina del concetto di dignità dell’uomo e dei diritti umani. Tra le altre cose, Seelmann ha sottolineato come il concetto di dignità dia innanzitutto formulazione all’assunto secondo cui il fondamento di cui il diritto vive non è creato dal diritto stesso, ma è da esso separato, dato che quel fondamento ne è al  il suo inizio più autentico. Ogni detentore di diritti presuppone infatti il possesso di una competenza a detenere diritti, una sorta di “diritto al diritto”.